Abiti e accessori da bambino a ferri e uncinetto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

“Ogni lunedì pomeriggio ci ritroviamo, ci prendiamo un caffè, facciamo due chiacchere e poi iniziamo a fare la maglia, per questo il gruppo sichiama “Caffèmaglia!”.

L’avventura del gruppo Tum Tum di Borgo San Lorenzo ce la racconta Sandra, socia e coordinatrice del gruppo che si ritrova settimanalmente presso lo spazio Remida, il centro di recupero materiali di scarto e riuso creativo realizzato dal comune di Borgo San Lorenzo all’interno di un progetto educativo e socio-culturale.

“Questo è il primo anno che partecipiamo al Tum Tum e l’idea di base quando ci incontriamo è di divertirsi, ci raccontiamo quello che ci succede durante la settimana e facciamo anche un po’ di scambio saperi, poi ognuna tira fuori qualche idea e ci mettiamo a lavoro”.

Così armate di ferri da maglia e uncinetto le 20 volontarie del gruppo hanno dato vita a una linea di abbigliamento per bambini, da zero a 12 mesi dove c’è di tutto.

“Ci sono cappellini, scarpette, sciarpine, maglioncini, copertine; ogni oggetto è un pezzo unico ed altamente personalizzato”.

Per Sandra e le altre volontarie il valore aggiunto del proprio lavoro sta anche nel fatto che niente viene comprato, tutto viene riciclato e riutilizzato.

“Riusare è importante perché viviamo in un’epoca dove si butta tutto. Noi infatti non prendiamo niente da casa, utilizziamo materiale di scarto delle aziende, gli diamo una nuova vita e lo rimettiamo in circolo” grazie anche a un cuore che fa Tum Tum.

(Foto di Rebecca Lena, Studio Riprese Firenze)

  • Sfoglia l’opuscolo dedicato alla Collezione Tum Tum