Il 24 marzo “Cena galeotta” con lo chef Alessandro Liberatore

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Tornano ad aprirsi al pubblico il 24 marzo le porte e le cucine del carcere di Volterra con una serata d’autore. Alessandro Liberatore (nella foto sotto), Executive Chef del ristorante di Villa Cora di Firenze, realizzerà infatti un menù accompagnato dai vini di una delle cantine che hanno segnato la storia dell’enologia italiana: la Tenuta dell’Ornellaia di Bolgheri (LI).

L’incasso della serata sarà devoluto all’Emporio della Solidarietà della Caritas Diocesana di Prato.

Non solo. La serata sarà preceduta giovedì 23 marzo da un altro importante momento, novità di questa edizione delle “Cene galeotte”: gli chef coinvolti infatti, come sempre a titolo gratuito, non solo affiancheranno i detenuti ai fornelli, ma terranno anche lezioni inserite nel calendario didattico dell’Istituto Alberghiero nato nel 2012 proprio all’interno del carcere di Volterra, con classi miste formate dai carcerati e dagli oltre venti ragazzi che ogni giorno varcano le porte della struttura per seguire il percorso formativo. Sarà proprio chef Liberatore ad inaugurare questi incontri.