Proseguiamo il nostro impegno a fianco della Valle del Marro, contro lo sfruttamento dei migranti nella piana di Gioia Tauro, con
l’obiettivo di offrire loro un’opportunità concreta di lavorare in maniera legale ed etica, sottraendoli alle oppressioni del caporalato.
Il progetto prevede il finanziamento di 7 borse lavoro per migranti residenti nella nella tendopoli di San Ferdinando che verranno assunti temporaneamente dalla cooperativa Valle del Marro – Libera Terra che opera su terreni confiscati alla mafia.

I migranti potranno alloggiare, durante i mesi in cui lavoreranno per la Valle del Marro, presso l’ostello di piazza Valarioti, realizzato all’interno del palazzo confiscato ristrutturato anche grazie al sostegno della Fondazione negli scorsi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblica un commento