Taglio del nastro a Norcia: adesso la nuova scuola è realtà

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Un segno importante per la rinascita del territorio e per la continuità di una comunità messa a dura prova dalla grave emergenza sismica degli scorsi mesi e, in particolare, dalla scossa del 30 ottobre: con questo spirito è stata inaugurata oggi la nuova scuola elementare di Norcia aprendo le porte a 225 bambini che finalmente potranno riprendere la normalità scolastica e fare lezione in un edificio sicuro, confortevole e attrezzato con nuovi arredi e strumenti didattici.

Un traguardo importante raggiunto grazie al sostegno di Coop Centro ItaliaUnicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie che hanno finanziato il progetto di costruzione della Fondazione Francesca Rava Nph Italia Onlus, è diventato realtà in tre mesi di lavori: una struttura portante di oltre 700 metri quadri, con telaio di legno, antisismica, e dotata di impianti energetici di riscaldamento a ridotto impianto ambientale, per un impegno economico di 500mila Euro, dei quali 160mila donati da Unicoop Firenze e 50mila dalla Fondazione Il Cuore si scioglie.

L’inaugurazione, con la consegna della scuola a Nicola Alemanno, sindaco di Norcia, è avvenuta alla presenza di rappresentanti delle istituzioni, di Coop Centro Italia e di Unicoop Firenze e ha visto la partecipazione corale dialunni, docenti e genitori, ai quali si sono unite le delegazioni dei soci delle due cooperative.

Soddisfazione unanime ben espressa dalle parole di Daniela Mori, presidente del Consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze: “Dalle scuole si può ricominciare a vivere. Se non c’è scuola non c’è comunità. La raccolta fondi lanciata lo scorso agosto ha dato un risultato importante: grazie alla generosità di tanti soci e clienti, alla mobilitazione delle sezioni soci e dei lavoratori della nostra Cooperativa, dopo Cittareale oggi festeggiamo un nuovo taglio del nastro frutto di un grande lavoro di cooperazione. Questo è il nostro modo di fare le cose: insieme. Oggi siamo qui per non spengere i riflettori e far sì che la vita riparta proprio dai più piccoli che rappresentano il nostro domani”.

Sulla stessa linea, Antonio Bomarsi, vicepresidente di Coop Centro Italia: “Garantire il lavoro e l’educazione dei bambini è per noi motivo di orgoglio. Il mutualismo e la solidarietà sopravvivono alle intemperie, alle divisioni e agli individualismi. Sappiano i bambini che se donne e uomini di buona volontà cooperano fra di loro per il bene comune, è possibile realizzare grandi progetti”.

“Oggi riprende la vita normale per i bambini e per le loro famiglie – ha aggiunto Maria Vittoria Rava –  ma il lavoro continua qui a Norcia e a Cascia, dove la Fondazione sta realizzando altre scuole. Per questo lanciamo un appello, perché la solidarietà non si fermi qui”.

Lanciata subito dopo la prima scossa del 26 agosto, la raccolta fondi alle casse di Unicoop Firenze ha raggiunto 234mila Euro, ai quali si sono aggiunti 68.000 Euro donati dai dipendenti di Unicoop Firenze e 50mila Eurodonati dalla Fondazione Il Cuore si scioglie, per un totale di 352.000 Euro. Di questi, 114milaEuro sono stati donati per la costruzione della scuola di Cittareale, inaugurata il 6 novembre scorso, 210mila Euro per la scuola di Norcia e 28mila Euro per la costruzione del Poliambulatorio di Cittareale che sarà pronto entro il prossimo giugno.

La realizzazione della scuola elementare di Norcia in tempi così rapidi e’ stata possibile anche grazie all’aiuto dell’Agenzia Forestale e della Protezione Civile dell’Umbria, della Marina Militare italiana e di Mapei.

  • Guarda il video dell’inaugurazione:
  • Guarda la fotogallery:

ery