Un vivaio per le coltivazioni di Calafata

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

“Qu’est-ce que c’est la pépinièere” – Un vivaio per le coltivazioni di Calafata. È uno dei cinque progetti dell’ultimo gruppo dei #PensaticonilCuore in crowdfunding sulla piattaforma Eppela. Il progetto è proposto da Calafata, una cooperativa agricola e sociale che dal 2011, in provincia di Lucca, produce olio, vino, miele, frutta ed ortaggi con metodi biologici e biodinamici, recuperando terreni minacciati dall’incuria.

Si tratta di prodotti speciali perché, oltre a seguire i principi dell’agricoltura naturale, offrono opportunità di inserimento lavorativo a soggetti svantaggiati e a rischio esclusione sociale.

Da tre anni è attivo sui campi coltivati un servizio di distribuzione e vendita a domicilio che si chiama P’orto e che a suo tempo fu finanziato proprio con una campagna di crowdfunding su Eppela. P’orto consegna verdura fresca ogni settimana, dodici mesi l’anno a più di 100 famiglie.

L’attuale progetto ha come obiettivo la creazione di una Pépinière, ossia un vivaio dove produrre in autonomia le piantine per le coltivazioni, completando in tal modo la filiera biologica dei prodotti e potenziando i percorsi di inserimento lavorativo di persone provenienti da gravi situazioni di disagio e povertà.

I fondi raccolti in crowdfunding serviranno ad acquistare le attrezzature e i materiali necessari come la seminatrice, gli accessori per la semina, la motopompa, e gli impianti di fertirrigazione.

“Qu’est-ce que c’est la pépinièere” – Un vivaio per le coltivazioni di Calafata, è stato presentato nella conferenza stampa che si è tenuta oggi a Lucca, presso la Curia Arcivescovile, alla presenza dei rappresentanti della Cooperativa Calafata, dei tre Comuni di Lucca, Capannori e Camaiore coinvolti nel progetto, della Fondazione Il Cuore si scioglie e di Eppela.

“Questa modalità di supportare i progetti è un’occasione unica per la nostra realtà – ha commentato Giuliano Serafini, presidente dell’Agricola Calafata – per far conoscere chi siamo e mobilitare il territorio attorno ai nostri obiettivi di sostenibilità ambientale e di inclusione sociale”.

Ampio sostegno all’iniziativa è stato ribadito anche da Lucia Del Chiaro, assessora alle Politiche Sociali di Lucca e da Lia Miccichè, assessora alle Politiche Sociali per il Comune di Capannori dove saranno oragnizzate specifiche iniziative di mobilitazione.

  • Guarda il video di presentazione del progetto: