La rivincita degli avanzi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

A breve sarà disponibile un nuovo mercato on line dove acquistare il cibo ancora buono ma ritirato dagli scaffali dei negozi

Da aprile partirà la sperimentazione della piattaforma market place di Senza Spreco. Questo significa che ci sarà una sorta di vetrina on line con prodotti alimentari acquistabili a prezzo ribassato poiché vicini alla data di scadenza o con difetti di confezionamento.

La versione Beta della piattaforma metterà in rete negozi, esercizi commerciali e consumatori dell’area Nord e Nord-Ovest fiorentina (Scandicci, Rifredi, Novoli, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino) e del Mugello. Come funzionerà: le realtà che hanno cibo in esubero, anziché buttarlo e smaltirlo come rifiuto, lo mettono a disposizione sulla piattaforma, indicando prezzi e modalità di ritiro. Le persone o le associazioni di volontariato che si trovano nelle zone limitrofe possono a loro volta prenotarlo e procedere con il ritiro (il fattore della “vicinanza” è fondamentale per minimizzare anche i tempi e i costi di trasporto).

In questi mesi le attività di Senza Spreco (startup che ha preso avvio lo scorso settembre grazie al supporto della Fondazione Il Cuore si scioglie e di Unicoop Firenze) si sono concentrate anche sugli aspetti informativi, di educazione e sensibilizzazione della cittadinanza sul tema dello spreco. Si stima infatti che in Italia, ogni anno, ciascun individuo getti decine di chili di cibo ancora buono.

Per richiamare l’attenzione delle nuove generazioni su questo problema, Senza Spreco ha avviato una serie di attività con le scuole e non solo: in primis con l’Istituto Alberghiero “Chino Chini” di Borgo San Lorenzo che ha messo nel programma scolastico un nuovo corso di cucina incentrato sul riutilizzo degli avanzi e le modalità per evitare qualsiasi spreco; con l’Istituto Tecnico “Marchi-Forti” di Pescia che ha ospitato il team di Senza Spreco per presentare agli studenti un esempio di impresa sociale; con il Liceo Scientifico “Agnoletti” di Firenze e con i ragazzi del progetto Kontatto (promosso dal Comune di Borgo San Lorenzo) che sono stati coinvolti in un laboratorio sugli standard estetici del cibo.

Sempre sul fronte formativo, ma in questo caso degli adulti, Senza Spreco e Unicoop Firenze organizzano un laboratorio teorico/pratico sull’economia familiare e sprechi alimentari. Si tratta di 4 incontri in programma dal 15 aprile al 6 maggio ogni mercoledì sera, alle 21.00 presso la sezione soci Coop di Campi Bisenzio (per maggiori informazioni, scarica qui la locandina).

www.senza-spreco.it